30/08/2013 A CIR food la gestione delle scuole del Comune di Acqui Terme

Sarà CIR food ad occuparsi per i prossimi 5 anni della ristorazione scolastica del Comune di Acqui Terme. Lo ha annunciato il Sindaco in una conferenza stampa, a cui hanno partecipato per CIR food i Responsabili Commerciali Alessandro Berto e Luca Brambilla.

«CIR food inizierà il proprio lavoro già a partire da settembre, ossia con l’apertura dell’anno scolastico – spiega il sindaco Enrico Berterograzie a questa operazione il comune potrà risparmiare oltre 100 mila euro l’anno». «Si tratta di un risparmio notevole – aggiunge Bertero –  che ci rende soddisfatti della scelta compiuta».

CIR food produrrà 600 pasti giornalieri, mantenendo attive le tre cucine utilizzate fino ad oggi, quelle delle scuole elementari Saracco, San Defendente e quella dell’Asilo Nido, e lasciando in servizio il personale che già aveva scelto l’amministrazione comunale.

«Intendiamo mantenere inalterati – affermano Luca Brambilla e Alessandro Berto - gli standard qualitativi esistenti e laddove possibile proporremo alcuni elementi migliorativi».

CIR food ha deciso, infatti, di investire impiegando i fondi non nell’accentramento dell’attività, ma acquistando altre attrezzature utili a migliorare la qualità del servizio e che a fine periodo contrattuale rimarranno di proprietà dell’Ente. In particolare è previsto l’acquisto di nuovi piatti di ceramica, lavastoviglie, cuoci pasta per migliorare l’attività di cottura, frigoriferi, una postazione attrezzata per diete celiache, armadi in acciaio per riporre le stoviglie, un carrello scaldavivande, tavoli e sedie nuovi per la refezione. Inoltre, un nuovo omogeneizzatore per la cucina dell’Asilo Nido e nuovi contenitori termici di ultima generazione.

Le materie prime utilizzate per la preparazione dei menu provengono da fornitori certificati ed è previsto l’inserimento di prodotti da agricoltura biologica, a chilometri zero, a marchio IGP e DOP. In ogni refettorio, inoltre, saranno installati erogatori di acqua per rendere minimo l’utilizzo della plastica e anche dei totem e cartelli per sensibilizzare i bambini al “mangiare sano” divertendosi.

Durante l’anno, in accordo l’Amministrazione Comunale, i comitati mensa e i genitori, verranno proposte varie iniziative di educazione alimentare per promuovere nei ragazzi sane abitudini alimentari e rendere più vario il menu offerto.

«Ringraziamo il Sindaco per la fiducia accordataci – concludono Luca Brambilla e Alessandro Berto, Responsabili di CIR food – e fin da ora promettiamo di fare il possibile per conquistare anche quella dei genitori che sappiamo per esperienza vogliono il meglio per i propri figli».