21/03/2012 CIR food aderisce alla XVII giornata della memoria, distribuendo prodotti di Libera Terra

Dal 1996 ogni 21 marzo si celebra la Giornata della Memoria e dell'Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie, voluta dall’Associazione Libera. Il 21 marzo, primo giorno di primavera, è diventato così simbolo della speranza che si rinnova.

L’Associazione Libera, con il coordinamento di oltre 1.200 associazioni, gruppi, scuole e altre realtà territoriali, tra le quali Libera Terra, è riconosciuta dal Ministero della Solidarietà Sociale come Associazione di promozione sociale. Sulle terre confiscate alla mafia, in Sicilia, Calabria, Campania, Puglia e Lazio, le Cooperative sociali Libera Terra,  formate da giovani imprenditori, producono prodotti tipici locali come pasta, olio, legumi, vino, farina, passata di pomodoro e ortaggi.

CIR food anche quest’anno ha voluto aderire, distribuendo pasta e pomodoro, delle Cooperative Sociali, che aderiscono a Libera Terra.

L’iniziativa ha riguardato diverse gestioni CIR food a Bologna, Ferrara, Reggio Emilia, Dueville e Cormons. In tutto sono stati serviti circa 8000 pasti “liberi”.

A Bologna l’iniziativa si conferma dal 2007 e vede coinvolti gli ospedali dell’Azienda Usl di Bologna, l’Istituto Ortopedico Rizzoli, gli asili nido e le scuole materne, elementari e medie del Comune di Bazzano e Loiano, per un totale di 4 quintali di pasta Libera Terra utilizzati.

“L’iniziativa riguardante i prodotti di Libera Terra - commenta Lorella Vignali, Responsabile Area Emilia Est CIR food - è diventata nel tempo un appuntamento atteso e gradito dagli utenti. Essa consente di apprezzare prodotti biologici offrendo uno spunto di riflessione più ampio sull’importanza dell’impegno civile e sociale.”

CIR food aderisce alla XVII giornata della memoria, distribuendo prodotti di Libera Terra

CIR food aderisce alla XVII giornata della memoria, distribuendo prodotti di Libera Terra