07/08/2018 Il ristorante self-service RITA Orlando di Reggio Emilia si rinnova nel solco della tradizione

Ha riaperto i battenti completamente rinnovato il ristorante self-service RITA Orlando all’interno dello storico centro commerciale Ariosto di Reggio Emilia. Il locale, sviluppato su una superficie complessiva di circa 550 mq di cui circa 190 destinati al pubblico, ospiterà 180 posti a sedere e sarà in grado di servire 550 pasti al giorno.

RITA, acronimo di Ristorazione Italiana, è il marchio che da sempre identifica i ristoranti self-service di CIRFOOD. Vasta scelta di specialità gastronomiche della tradizione, piatti light ed innovativi, ricette internazionali: sono questi gli ingredienti che compongono l’offerta di RITA.

Il centro commerciale Ariosto è il primo ipermercato della città emiliana a insegna Coop, ed è stato scelto non solo per effettuare un restyling del locale, ma anche per inaugurare la nuova immagine del marchio RITA a Reggio Emilia. I rinnovati decori interni riprendono le diverse componenti della cucina, le icone del cibo italiano e le parole che più rappresentano questo format (cibo, persone, tradizione, passione) in chiave umoristica e moderna. Tutto ciò avviene in un ambiente informale e familiare, in cui il consumatore è posto al centro di un percorso che abbraccia un’offerta gastronomica di grande qualità con un servizio coinvolgente e innovativo. Ogni giorno, appassionati chef professionisti cucineranno per i frequentatori del centro commerciale utilizzando materie prime certificate e di qualità per offrire un’esperienza di gusto, salute e benessere pronta a soddisfare le diverse esigenze dei consumatori.

Siamo orgogliosi di poter inaugurare proprio a Reggio Emilia dove la nostra impresa ha la sua sede centrale, il nuovo format RITA – dichiara Emilio Fiorani, Retail Food Service Executive Director di CIRFOOD –  Il centro commerciale Ariosto è un polo di aggregazione molto importante per i cittadini reggiani e siamo felici di poter offrire loro un servizio completamente rinnovato e sempre più in linea con le esigenze di un pasto veloce, ma bilanciato e attento alla qualità”.