26/04/2017 Monte San Savino, inaugurato il nuovo centro cottura per le mense scolastiche

E' stato inaugurato sabato 22 aprile a Monte San Savino il nuovo Centro di cottura per le Scuole, realizzato dal Comune in collaborazione con CIR food, azienda che gestisce il servizio di refezione scolastica. La struttura, realizzata all'interno della Scuola Primaria 'Magini' del capoluogo con un importante intervento di recupero, valorizzazione e riorganizzazione degli spazi esistenti è il risultato della volontà dell'Amministrazione comunale di riportare dopo più di venti anni nel territorio comunale la produzione di pasti per la refezione scolastica.
All'inaugurazione erano presenti, oltre a tanti cittadini, agli alunni delle scuole e ai loro genitori, il Sindaco Margherita Scarpellini, gli amministratori e i tecnici comunali, il dirigente scolastico Enrico Mancini, i dirigenti di CIR Food, la senatrice Donella Mattesini, l'Assessore Regionale Vincenzo Ceccarelli.
"Un'altra splendida mattinata di festa" ha dichiarato il Sindaco Scarpellini "per quella che è una vera riconquista per tutta la comunità savinese, frutto di un'idea coraggiosa che abbiamo voluto portare a termine affrontando tante difficoltà e remando controcorrente. In un periodo storico come questo re-internalizzare un servizio e riavvicinarlo ai cittadini è davvero un grande traguardo per il quale, fra i tanti soggetti che meritano un ringraziamento, voglio inserire il personale comunale, in particolare l'Ufficio Scuola e l'Ufficio Tecnico che hanno offerto un apporto fondamentale".
La scelta permetterà di migliorare la qualità del servizio per i ragazzi e le loro famiglie, aprendo anche la strada a molti nuovi progetti. "Questa nuova struttura sarà il centro di tutte le attività dedicate alla refezione scolastica e all'educazione alimentare" dichiara l'Assessore alla scuola Erica Rampini "è una porta aperta sul futuro e un ulteriore passaggio del lavoro di questi anni in cui abbiamo posto grande attenzione alla qualità del servizio senza aumenti delle tariffe, al costante confronto con scuola e genitori, avviando percorsi di educazione alimentare, uno specifico sportello di consulenza per le famiglie, le giornate a tema, il progetto 'mense aperte' e tanto altro ancora".
Proprio l'Assesore Rampini, nel corso dell'inaugurazione, ha consegnato agli alunni delle scuole i 'doggy bag', contenitori speciali per la conservazione dei cibi che avanzano e che i bambini possono abituarsi a riutilizzare successivamente, ad esempio a merenda.
Proprio su questo tema sta per essere raggiunto un altro traguardo con ricadute sociali: il prossimo 26 Aprile sarà infatti firmato un protocollo di intesa fra Comune e associazioni di volontariato per il recupero dei cibi avanzati, da destinare alle famiglie indigenti.
La realizzazione di questa struttura, che rimarrà al Comune, rafforza la presenza di CIR food sul territorio" afferma Sergio Senesi, Direttore Divisione Area Territoriale Centro di CIR food. "I lavori strutturali sono stati realizzati con un'attenzione puntuale alla sostenibilità ambientale, per esempio con l'ausilio di attrezzature a basso consumo energetico o l'installazione di vetrate a schermatura solare per ridurre l'irradiamento luminoso. La nostra offerta prevede progetti a sostegno dell'educazione alimentare, con incontri a tema ed iniziative come la consegna dei sacchettini "aiutaci a ridurre lo spreco"; la valorizzazione dei prodotti del territorio, con la scelta di fornitori a Filiera Corta, di cui il 73% proveniente dalla Regione Toscana; lo spreco alimentare, che qui portiamo avanti insieme ad associazioni di volontariato per il recupero del cibo non consumato da destinare agli indigenti."