28/08/2013 Progetto Last Minute Market a Ferrara

Accordo fra Comune di Ferrara, CIR food e Associazione Gruppo Locale Monsignor Filippo Franceschi

Il giorno 27 agosto alle ore 12 presso la Sala degli Arazzi (Residenza Municipale) il Comune di Ferrara ha tenuto una conferenza stampa di aggiornamento dell'intero Progetto Last Minute Market a Ferrara. Nell’occasione ha annunciato l'avvio dell'iniziativa in collaborazione con CIR food e  l'Associazione Mons. Filippo Franceschi per il recupero delle eccedenze da destinare a persone in difficoltà.                                                             

Dal 2004 il Comune di Ferrara promuove e coordina il Progetto Last Minute Market nel quale entra CIR food quale ente donatore a favore dell’Associazione ONLUS Gruppo Locale Mons. Filippo Franceschi.

CIR food intende devolvere all’Associazione caritatevole presente sul territorio i prodotti alimentari non consumati e non più commerciabili presso la propria struttura produttiva di Ferrara; nel rispetto dei principi di sussidiarietà ritiene di precipuo interesse pubblico promuovere e sostenere le attività di assistenza e beneficenza svolte dall’Associazione presente a Ferrara, mettendo a disposizione i prodotti alimentari e i pasti cotti non distribuiti, conformemente a quanto previsto nella cosiddetta “Legge del Buon Samaritano” (disciplina della distribuzione dei prodotti alimentari a fine di solidarietà sociale, del 25/06/2003 n. 1555 pubblicata G. U. 01/07/2003).

Grazie alla sensibilità dell’Amministrazione Comunale e alla disponibilità di CIR food al non spreco e alla solidarietà verso le persone e famiglie svantaggiate a partire da settembre 2013 sarà attivata questa sperimentazione a favore della ONLUS che offre assistenza nel territorio di Ferrara.

Presenti alla conferenza stampa e alla firma del protocollo d’intesa: l’Assessore all’ambiente del Comune di Ferrara Rossella Zadro, Andrea Zampiron Responsabile Area Romagna CIR food  e Don Domenico Bedin in rappresentanza dell’ente beneficiario (Gruppo Locale Mons. Filippo Franceschi)