Informazioni e Modulistica

Qui potrai trovare tutte le informazioni e i moduli da scaricare ed utilizzare per l'anno scolastico in corso

Iniziative

Le nostre proposte didattiche

Scopri nel dettaglio tutte le ultime iniziative

Qualità certificata

Il servizio di ristorazione scolastica dei Comuni di Vicopisano e Calci punta tutto sulla qualità, coniugando la salute dei propri utenti con il gusto dei cibi tradizionali, l’attenzione al territorio locale con l’apertura al mondo. La preparazione dei pasti è inserita in un grande e articolato progetto che da un lato si pone in ascolto dei bambini e degli adulti, che usufruiscono del servizio, con un capillare sistema di monitoraggio della qualità, dall’altro si propone come strumento attraverso il quale i bambini e le loro famiglie potranno acquisire maggiore consapevolezza dei propri comportamenti alimentari.

La salute nel piatto

Standard qualitativo del Servizio
Vengono utilizzati esclusivamente prodotti alimentari di elevatissimo standard qualitativo: prodotti provenienti da coltivazioni biologiche e di produzione nazionale. E’ vietato l’utilizzo di prodotti semilavorati e pronti da cuocere di tipo industriale. Tutto il processo di produzione è controllato quotidianamente dagli operatori CIR food Area Centro tramite l’applicazione delle procedure di autocontrollo e con visite periodiche da parte di incaricati dell’Amministrazione Comunale ed operatori della ASL.
Conformemente alla normativa e alle indicazioni di CIR food tutti i fornitori di alimenti producono completa documentazione sulla tracciabilità dal campo alla consegna delle proprie merci. CIR food Area Centro verifica la rispondenza degli alimenti alle caratteristiche previste dal contratto di appalto con un sistema di analisi del prodotto e ispezione degli stabilimenti di produzione. Al momento del ricevimento al centro cottura, il prodotto viene sottoposto ad un controllo scrupoloso che prevede la verifica delle condizioni di imballaggio ed etichettatura, il controllo delle caratteristiche sensoriali e merceologiche, il rispetto della catena del freddo, le condizioni igieniche del mezzo di trasporto.

Qualità certificata
Consapevole che i requisiti di un prodotto o di un servizio, non possono più limitarsi a caratteristiche quali la capacità di soddisfare un determinato bisogno, il prezzo, le condizioni di fornitura e la relativa assistenza, oggi un’Azienda come CIR food non può fermarsi a considerare solo il “COSA” si produce ma deve prestare massima attenzione anche al “COME”.

E’ per questa ragione che nel corso degli anni sono stati implementati diversi sistemi di certificazione volontari per poter raggiungere performance di servizio sempre più elevate, garantendo al tempo stesso il rispetto per l’ambiente e le risorse naturali, la protezione della salute delle persone, la soddisfazione del cliente e del personale stesso.

Dal 1997 CIR food è in possesso di un Sistema Qualità certificato secondo la norma internazionale UNI EN ISO 9001 per aumentare l’efficienza interna ed accrescere la soddisfazione dei clienti. Le norme previste dalla Certificazione di Qualità sono applicate a tutte le attività di ristorazione ed al servizio di Buoni Pasto a marchio BLUTICKET , passando attraverso la precisa definizione dello standard qualitativo, le verifiche ispettive interne e le verifiche ispettive esterne annuali da parte dell’Ente Certificatore CISQ.

A partire dal 1998 è stata intrapresa l’esperienza della certificazione per lo stoccaggio e la distribuzione di prodotti da agricoltura biologica e per la preparazione di pasti biologici, in accordo al REG CE 834/07 e successive modifiche in alcune sedi produttive.

Dal 2003 CIR food ha raggiunto, in alcune cucine, la certificazione del sistema di gestione ambientale UNI EN ISO 14001, per limitare gli impatti negativi sull’ambiente dei processi produttivi

Dal 2006 ha conseguito la certificazione del proprio Sistema di Autocontrollo progettato e realizzato in base al metodo HACCP, in attuazione del REG CE 852/04 e successive modifiche, secondo la norma UNI 10854

Dal 2007 è in possesso della certificazione del proprio sistema di Sicurezza Alimentare, secondo la norma UNI EN ISO 22000, applicato ad alcune realtà produttive, per assicurare l’igiene delle lavorazioni e la salubrità degli alimenti

Dal 2009 è stata aggiunto ai sistemi certificati anche quello relativo alla responsabilità sociale secondo la norma SA8000 per rispettare etica e diritti sociali in tutta la filiera e valorizzare il personale

Infine dal 2010 CIR food ha certificato il proprio Sistema Gestione Salute e Sicurezza sul Lavoro secondo la norma internazionale BS OHSAS 18001, per migliorare le condizioni di lavoro e ridurre il rischio di infortuni, applicato a tutte le attività di ristorazione ed al servizio di Buoni Pasto a marchio BLUTICKET.

Tutti i sistemi sopra indicati sono integrati tra di loro per garantire la migliore applicazione nei diversi segmenti di attività in cui CIR food opera.

Gli operatori di questa cooperativa gestiscono preparazione, cottura, trasporto, distribuzione pasti e colazioni. Lo spuntino colazione è previsto soltanto per i bambini della scuola dell’infanzia.

Il centro operativo è l’attrezzata cucina centralizzata, situata in locali adiacenti alla scuola dell’infanzia di Cucigliana, dove quotidianamente vengono preparati i pasti per tutte le scuole del territorio comunale.

Ogni giorno vengono lavorati gli alimenti e cucinate le pietanze , non è ammesso l’uso di nessun cibo precotto.
Tutto il personale lavora con competenza ed entusiasmo, in stretto rapporto con i funzionari dell’Ufficio Pubblica Istruzione, garantendo un corretto funzionamento del servizio e assicurando un proficuo rapporto con il personale scolastico.
Il documento base della gara di appalto, il capitolato, definisce i criteri di funzionamento della cucina e dei ristoranti scolastici, specificando nel dettaglio: menù, apporto nutrizionale del pasto e relative grammature, metodi di cottura, caratteristiche merceologiche delle derrate, orari e caratteristiche del servizio nelle varie scuole. Niente è lasciato al caso o all’arbitrio degli operatori perché l’obiettivo è garantire la sicurezza e la qualità del pasto a scuola.
Un punto estremamente qualificante del capitolato è l’allegato che stabilisce le caratteristiche degli alimenti utilizzati per preparare i pasti
in particolare evidenziamo:

No OGM 
La nostra Regione dal 2000 con una legge specifica vieta la coltivazione e la produzione di specie modificate geneticamente e l’utilizzo di tali prodotti nelle attività di ristorazione scolastica, ospedaliera, nei luoghi di cura, negli uffici della Regione, delle Province e dei Comuni. CIR food chiede ai propri fornitori la documentazione sulla filiera produttiva in modo da garantire l’assenza di OGM o di derivati di OGM nei prodotti di origine vegetale e l’assenza di OGM nei mangimi per animali.

Prodotti biologici
Tutti gli alimenti usati per la preparazione dei piatti del menù sono biologici e di produzione nazionale salvo gli alimenti non reperibili come tali: pesce, banane, spezie...

Gli alimenti sotto indicati posseggono, tranne dove diversamente specificato, altre speciali caratteristiche qualitative nutrizionali, ambientali ed etiche.

Pane a filiera corta provinciale
Verdura a e frutta prodotta nella Regione Toscana secondo stagionalità e reperibilità.

Prodotti del commercio equo e solidale: 
Banane

Prodotti provenienti dalle terre liberate dalla mafia: 
Pasta di semola di grano duro, 2 volte al mese.

Scelte amiche dell’ambiente

  • Acqua del rubinetto trattata con apparecchi filtranti
  • Impiego di detersivi a marchio Ecolabel
  • Utilizzo di un furgone alimentato a metano per il trasporto dei pasti

Linee guida regionali

(delibera della Regione Toscana 28 dicembre 2010, n. 1127 - Sintesi)

Il progetto “OKkio alla SALUTE” ha rilevato che in Toscana il 7,2% dei bambini è obeso, il 21,2% sovrappeso, il 70,7% normopeso e lo 0,8% sottopeso. Dunque circa 3 bambini su 10 presentano un eccesso di peso.

In Italia e in tutto il mondo occidentale tre fattori sembrano contribuire in modo determinante al sovrappeso e all’obesità tra i bambini: scorretta alimentazione, mancanza di attività fisica e alti livelli di sedentarietà. Anche la bassa percezione e la mancanza di consapevolezza da parte dei genitori dello stato di sovrappeso/obesità del proprio figlio/a è un fattore limitante la probabilità di successo degli interventi di prevenzione.

Il nuovo menù scolastico, ispirato alle Linee di indirizzo regionali per la ristorazione scolastica, fornisce un apporto equilibrato di nutrienti e promuove, attraverso l’esempio, la sana alimentazione.

Le Linee di indirizzo regionali per la ristorazione scolastica forniscono indicazioni utili per educare, con il pranzo a scuola, i bambini e la famiglie ad una corretta alimentazione.

Alcuni suggerimenti per i pasti di tutti i giorni (a casa e a scuola)

PRIMI PIATTI 
Non più di una porzione al giorno di pasta o riso o altri cereali (farro, orzo, mais, riso..) asciutti, evitando di aggiungere troppi condimenti grassi, preferendo sughi a base di pomodoro o altre verdure. Integrare i primi piatti settimanali con minestre a base di verdure. La pizza può essere consumata come piatto unico accompagnato da verdura e frutta.

SECONDI PIATTI 
Si consigliano nell’arco della settimana (tra pranzo e cena), le seguenti frequenze di consumo:

  • 3-4 porzioni di carne;
  • 2-3 porzioni di pesce;
  • 2-3 porzioni di formaggio;
  • 2 porzioni di uova;
  • 1-2 porzioni di salumi (evitando gli insaccati: salame, salsicce, mortadella);

Sostituire, almeno 1-2 volte la settimana, il primo e secondo piatto con un piatto unico a base di pasta o riso con legumi.

CONTORNI E DESSERT 
Consumo quotidiano di 2 porzioni di verdura e 3 di frutta al giorno, varie e di stagione. Patate o purè una-due volta alla settimana (complessivamente tra pranzo e cena) in abbinamento a primi piatti in brodo.

PANE 
Senza grassi aggiunti e senza sale, da considerare tra le 3-5 porzioni al giorno del gruppo cereali e tuberi (pasta, pane, cereali integrali, patate, prodotti da forno semplici..).

CONDIMENTI 
Preferire i grassi da condimento di origine vegetale ed in particolare l’olio extra vergine di oliva, da usare comunque con moderazione (circa 3 cucchiai al giorno). Burro, margarina, panna, lardo (grassi di origine animale) sono ammessi solo saltuariamente.

BEVANDE 
Sono sconsigliate le bevande dolcificate (thè, succhi, cola, ecc.), preferire il consumo di acqua.

IL MENU’ DELLA SCUOLA

  • FRUTTA E VERDURA: Una porzione di frutta ed una di verdura tutti i giorni
  • CEREALI : Una porzione tutti i giorni di pasta, riso, orzo, mais …
  • PANE: Una porzione tutti i giorni
  • LEGUMI: (anche come piatto unico se associati ai cereali) 1-2 volte a settimana
  • PATATE: 0-1 volta a settimana
  • CARNI: 1-2 volte a settimana
  • PESCE: 1-2 volte a settimana
  • UOVA: 1 volta a settimana
  • SALUMI E FORMAGGIO: 1 volta a settimana
  • YOGURT O DOLCE : saltuariamente in sostituzione della frutta

I “BIS” 
Data la situazione di sovrappeso e obesità in età evolutiva, è giusto scoraggiare gli eccessi alimentari, quindi è necessario evitare di servire il “bis” delle portate, o meglio limitarlo alle verdure (escludendo patate e legumi) e alla frutta.